PESTO

Tecniche di difesa innovative Per la filiEra del baSilico da indusTria ecO sostenibile

PESTO è un progetto finanziato dalla Regione Emilia-Romagna nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020misura 16.1.01 “Gruppi operativi del partenariato europeo per la produttività e la sostenibilità in agricoltura”, Focus Area 3A. Il Gruppo Operativo del progetto biennale è composto da Azienda Agraria Sperimentale Stuard (capofila), Università Cattolica del Sacro Cuore, sede di Piacenza (Responsabile Scientifico), Open Fields, Azienda Agricola La Felina, Az. Agricola Ca’ D’Alfieri, Agricola Agriturismo Battistoni Società Semplice, Agriform e Barilla G. e R. Fratelli.

Il progetto si pone l’obiettivo di avviare un’iniziativa pilota di trasferimento tecnologico per la definizione di un protocollo integrato teso all’adozione di prodotti e tecnologie innovative per la difesa dalla peronospora nel basilico. Oltre a varietà tolleranti e a prodotti biologici e chimici è previsto anche l’impiego dell’ossigeno attivato (ozono) disciolto in acqua, per il controllo in campo e in serra e per igienizzare i siti e le attrezzature utilizzate per la coltura.

Risultati attesi:

• Maggior coinvolgimento di piccole e medie imprese impegnate a vari livelli nella filiera produttiva del basilico incluse imprese agricole biologiche situate in aree interne con problemi di sviluppo;

Sviluppo di protocolli operativi innovativi di filiera e trasferimento dell’innovazione attraverso attività di formazione e consulenza con vantaggi sulla qualità del raccolto, della sicurezza degli operatori, con vantaggi qualitativi e quantitativi per tutti i segmenti della filiera.

Sostenibilità ambientale: l’utilizzo di un approccio integrato, con prodotti per la difesa biologici e l’uso di ozono, garantiscono una riduzione/ mancato rilascio nell’ambiente dei prodotti chimici di sintesi.

Qualità tecnologia e sensoriale del prodotto: l’applicazione di protocolli innovativi di filiera dovrebbe garantire un abbattimento significativo della carica dei saprofiti e potenziali patogeni fungini e batterici normalmente presenti sulla fillosfera.

Vantaggi nella Grande Distribuzione Organizzata (GDO): la maggiore sostenibilità nella produzione garantirà una maggiore collocabilità della produzione nel processo di distribuzione.

• Garanzia di maggiore remunerazione per i produttori.

• Disponibilità di un prototipo di irroratrice per la distribuzione di acqua ozonizzata.

 

 

COORDINATORE: Roberto Reggiani, Azienda Agraria Sperimentale Stuard

RESPONSABILE TECNICO-SCIENTIFICO: Prof.ssa Paola Battilani, Università Cattolica del Sacro Cuore, sede di Piacenza

DURATA: 03/2021 – 03/2023

COSTO TOTALE DEL PIANO: € 275.180,62;

CONTRIBUTO TOTALE: € 203.863,93

Website Commissione Europea – FEASRhttps://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/?uri=LEGISSUM:l60032

 

Progetto realizzato con il supporto di: