torna alla versione originale del documento

Azienda Agraria Sperimentale Stuard  16/04/2014

La scheda di sicurezza dei prodotti fitosanitari classificati pericolosi
Come consultare gratuitamente le schede di sicurezza di tutti gli agrofarmaci - a cura del Consorzio fitosanitario di Parma



Il D.Lgs 14 marzo 2003, n. 65, e successive modifiche, stabilisce, ai sensi della direttiva n. 1999/45/CE concernente il riavvicinamento delle disposizioni legislative, regolamentari e amministrative degli Stati membri relative a classificazione, imballaggio ed etichettatura dei preparati pericolosi, l’obbligo, per il Responsabile della immissione sul mercato di preparati pericolosi (fabbricante, importatore, distributore), di consegnare gratuitamente all’utilizzatore professionale, la scheda informativa in materia di sicurezza (SDS).

La SDS deve essere consegnata in occasione o anteriormente alla prima fornitura di prodotti pericolosi su supporto cartaceo o, se il destinatario dispone dell’apparecchiatura necessaria per il ricevimento, su supporto informatico. La consegna della SDS all’utilizzatore professionale deve sempre avere un riscontro dell’avvenuto ricevimento e consegna.


Nel caso dei prodotti fitosanitari questo obbligo vale per i formulati classificati pericolosi, cioè molto tossici (T+), tossici (T), nocivi (Xn), irritanti (Xi), infiammabili (F) e tossici per l’ambiente (N), mentre per quelli non classificati pericolosi la consegna della scheda di sicurezza non è obbligatoria ma avviene solo se richiesta dall’utilizzatore professionale.


La Circolare del Ministero della Salute del 7 gennaio 2004 ha precisato che per utilizzatore professionale si deve intendere il datore di lavoro e quindi il rivenditore autorizzato ai sensi dell’art. 21 del D.P.R. 290/01 che deve gestire la sicurezza del suo deposito di rivendita e le aziende agricole soggette al D.Lgs 626/94 nelle quali si deve valutare il rischio da agenti chimici per la salute e per la sicurezza dei lavoratori e si devono adottare misure necessarie di prevenzione e protezione.


Il D.Lgs. 194/95 e il DPR 290/01 impongono che in ogni caso l’utilizzatore di prodotti fitosanitari, che sia datore di lavoro o no, osservi sempre e comunque l’obbligo di conservare ed impiegare tali preparati in conformità a tutte le indicazioni e prescrizioni riportate nell’etichetta compresa l’etichettatura di pericolo e quindi la SDS può essere richiesta e ottenuta da tutti gli utilizzatori di prodotti fitosanitari.


La SDS è uno strumento utile per assolvere agli obblighi previsti dal D.Lgs. 626/94, e successive modificazioni, in quanto i fitofarmaci sono prodotti chimici che costituiscono un forte rischio per la salute e la sicurezza dei lavoratori e conseguentemente occorre conoscerli bene, consultando la SDS, per poi scegliere la protezione personale, le modalità per un adeguato controllo dell’esposizione, l’equipaggiamento di sicurezza più adatto, i comportamenti giusti da assumere per proteggere se stessi e l’ambiente e come agire se nonostante le precauzioni prese si verifichi un incidente, un infortunio od una qualsiasi emergenza causata da dispersioni accidentali.


La Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali della Regione Emilia-Romagna, in una nota del febbraio 2006, auspica che anche gli utilizzatori non datori di lavoro possano essere messi nella condizione di ottenere con facilità tutte quelle informazioni necessarie a tutelare la propria salute, la propria sicurezza ed ovviamente l’ambiente circostante.


Per tutti questi motivi nella pagina del Consorzio Fitosanitario all’interno del sito www.stuard.it è stato inserito il link www.sds-agrofarma.it che consente di consultare gratuitamente le schede di sicurezza di tutti gli agrofarmaci prodotti e commercializzati in Italia grazie ad una banca dati on line realizzata da Agrofarma (Associazione nazionale imprese agrofarmaci) con il supporto di Image Line.


Per avere accesso libero ed illimitato alle SDS si deve essere iscritti alla Community Image Line. La registrazione è gratuita.

Quanti sono già iscritti possono inserire direttamente le username e password utilizzati per gli altri servizi Image Line come Fitogest o Fertilgest.

Al primo ingresso il sistema richiederà l’autorizzazione ad inviare una e-mail ad Agrofarma con l’indicazione di nome e cognome, e-mail, provincia di residenza e attività svolta.

Dopo il primo accesso il sistema permetterà all’utente di effettuare illimitate interrogazioni sulle SDS in base ai seguenti criteri di ricreca incrociati:


Un messaggio elettronico segnalerà agli utenti registrati ogni successiva modifica apportata alla singola scheda, garantendo così un’informazione costante ed aggiornata.





data di modifica: 09/03/2007