Il Riccio di Parma o Tomàca ‘d Pärma

L'antico pomodoro da salsa

Dato che questo è il periodo in cui il Pomodoro Riccio di Parma dà il meglio di sè, ci è sembrato opportuno parlarvene per bene per stimolare in voi il consumo consapevole di questo meraviglioso frutto estivo.

.

Il Pomodoro Riccio di Parma, come tutte le altre varietà di pomodoro è originario del Sud America. Questo prodotto arrivò nel nostro continente verso l’inizio del XVI secolo, ma ci volle parecchio prima che venisse riconosciuto come alimento commestibile.

Le prime esperienze europee con questo frutto infatti, si limitarono al puro scopo ornamentale. Bisognerà aspettare la metà del 1700 per vederlo trionfare sulle nostre tavole. Nell’antico ricettario di Antonio Latini “Lo scalco alla moderna” del 1693 troviamo una delle prime ricette a base di pomodoro e nella fattispecie una salsa di pomodoro.

.

Da questo momento però dovremmo aspettare quasi due secoli perchè il pomodoro entri a far parte dell’economia del territorio parmense. Grazie all’agronomo  Carlo Rognoni, infatti, solo a fine ottocento,  il pomodoro divenne una produzione estensiva dei nostri territori a partire da alcuni terreni di Panocchia.

.

Anche se oggi il pomodoro è un prodotto che ha un enorme successo come alimento fresco, a Parma fin dagli inizi la sua coltivazione fu molto legata alla trasformazione industriale, sulla quale si concentrò la ricerca agronomica e tecnologica.

.

Ma allora quando si comincia a parlare di Riccio di Parma? Le notizie sono piuttosto chiare a riguardo. Al 1905, infatti, risalgono le prime notizie sul Rosso Grosso (altro nome del Riccio di Parma) a carico del Prof. Bernardi -Tolomei. Il Prof. Tolomei lavorò nella tenuta dei fratelli Cerdelli in quegli anni mettendo a confronto alcune varietà di pomodori con la Nizzarda (prima coltivata a Parma). Da qui, il “Costoluto di Parma” divenne simbolo della produzione del concentrato di pomodoro, fase che durò almeno fino a fine anni ’30.

.

Quasi scomparso e relegato a piccoli orti familiari, il Riccio di Parma sta vivendo un Rinascimento grazie alla volontà di molti agricoltori e di alcune azienda, fra cui l’Azienda Stuard, di riprendere questa varietà per il consumo fresco e la produzione di ottime salse di pomodoro.

.

Il Pomodoro Riccio di Parma e i prodotti trasformati derivati, sono disponibili presso l’Emporio del Podere Stuard a San Pancrazio.